Le Comunità della Salute è un progetto sostenuto da Organizzazioni senza fine di lucro

© 2019 by CDS        Le Comunità della Salute

Piazza E. Frette, 4 - 20845 Sovico (MB)

3395631882

  • Twitter - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • Pinterest - Bianco Circle
LogoCDS_Medici_rgb.jpg

Chi siamo

Il Progetto

Progetto ID 101 finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e promosso da Regione Lombardia  –  DG Politiche sociali, abitative e disabilità, ai sensi del DDUO n. 9116 del 21/06/2018

Ente proponente/capofila del progetto.

Denominazione          ASSOCIAZIONE VOLONTARI SOVICO

C.F./P.IVA 91118820157

iscritta al registro regionale del volontariato sezione provinciale di Monza e Brianza : MB-35 ONLUS Decreto 187 del 15/12/2010

Sede legale Piazza Frette 1 Sovico (MB)

Telefono 039/29331335

E-mail :associazione@volontarisovico.org

Rappresentante legale : Dott. Filippo Vigano’

Responsabile del progetto :Dott. Filippo Vigano’

Il Contesto

Secondo i dati Caritas le persone che si sono rivolte ai Centri di Ascolto sono progressivamente aumentate dal 2008, inizio della crisi, al 2014, senza subire poi oscillazioni significative negli anni successivi. Gli anni della crisi hanno visto anche la crescita di nuovi disagi e malattie, che colpiscono soprattutto la fascia sociali più deboli. Per l’ISTAT 18 milioni di persone sono a rischio povertà. La fragilità economica e il disagio sociale inducono spesso le persone coinvolte a rinunciare alle cure mediche.

La Costituzione italiana all’art. 32 dichiara che la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo ed interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti

Le Finalità

In risposta a questi principi e a questi bisogni e condividendo l’idea di salute non solo come assenza di malattia, ma come stato di benessere fisico e psico-sociale, il progetto si propone di:

 - fare prevenzione e informare le persone sole e/o in difficoltà socio-economiche che                difficilmente accedono ai servizi;

 - dare accesso gratuito alle prestazioni infermieristiche di base;

 - offrire accesso gratuito ed in tempi accettabili a prestazioni specialistiche;

 - formare gruppi di aiuto per le famiglie con malati di Alzheimer o con altre malattie mentali

Le Azioni

Le azioni in programma riguardano:

 - l’attività di prevenzione, di educazione socio-sanitaria e di promozione di stili di vita sani rivolta a tutti ma soprattutto nelle scuole;

 - l’istituzione della telefonia sociale rivolta in particolare alle persone anziane e sole;

 - l’istituzione del servizio infermieristico di base a favore delle persone segnalate dai Medici di Base e dai Servizi Sociali Comunali e dalle Caritas;

 - attivazione di Punti Salute - Ambulatori gratuiti con medici specialisti .

 - consegna farmaci di prima necessità nei mesi estivi per le persone a mobilità limitata e sole.